MADdonna duemila14

Dom 09 Mar 2014
Sabaudia

MAD Donna, la più grande rassegna d’arte contemporanea al femminile del territorio, che ricorre nel mese di celebrazione della festa della Donna, è giunta alla settima edizione. Anche quest’anno l’evento sarà ospitato nella sala espositiva del Museo Emilio Greco di Sabaudia. Venti artiste, provenienti da diverse parti d’Italia, si confronteranno con oltre cinquanta opere sul significato che assume fare arte per una donna, attraverso linguaggi che spaziano dalla pittura alla fotografia, dalla scultura all’installazione, dall’arte digitale all’incisione, dalla performance alla letteratura. Le artiste partecipanti sono: Paola Acciarino (fotografia, Latina), Angela Maria Antuono (scultura e fotografia, Caianello (CE), Ornella Boccuzzi (scultura, Sermoneta), Amalia Caratozzolo (incisione, Roma), Antonella Catini (pittura, Roma), Claudia Chittano (fotografia, Latina), Eleonora D’Erme (pittura digitale, Latina), Cecilia De Paolis (installazioni, Lavinio (RM), Francesca Fini (performance, Roma), Marianna Galati (pittura digitale, Latina), Aldamaria Gnaccarini (installazioni, Latina), Onelia Greco (installazioni, Lecce), Lucia Hesselink (installazioni, Olanda), Alessandra Iannarelli (pittura digitale, Latina), Antonella Mamone (pittura, Latina), Serena Manfrè (scrittura, Messina), Carola Masini (scultura, Pomezia (RM), Marella Montemurro (fotografia, Latina), Nicoletta Piazza (scultura, Latina), Maria Antonietta Scarpari (pittura digitale, Ancona).

Il vernissage avrà luogo domenica 9 marzo alle 16,30 e vedrà gli interventi critici del Curatore di MAD Museo d’Arte Diffusa Fabio D’Achille e del Direttore della Raccolta Manzù/GNAM di Ardea Dott.ssa Marcella Cossu. Alle 17,00 l’attrice e scrittrice Rossana Carturan presenterà i libri dell’autrice messinese Serena Manfrè “Salvami l’anima” e “Regine della Scienza”, illustrati da Amalia Caratozzolo con incisioni presenti anche in mostra, mentre alle 18,00 Francesca Fini si esibirà nella performance “With an Helmet”.

La manifestazione prevede inoltre l’evento collaterale “Arte in Vetrina”: sabato 8 marzo a partire dalle 19,00 presso il negozio di via Oberdan “Le Morgane” sarà esposta un’installazione di Carola Masini.

L’evento, è realizzato in collaborazione con la Raccolta Manzù/GNAM di Ardea e Daniela Picciolo, referente della FIDAPA Sezione di Sabaudia, e gode del Patrocinio gratuito del Consiglio Regionale del Lazio, della Provincia di Latina e del Comune di Sabaudia.

I testi critici sono di Marcella Cossu, Laura Cianfarani, Marilena Di Prospero e Valeria Conticiani e il coordinamento è di Anna Maria Acquafredda.

 

L'opera d'arte, se degna del nome, dev'essere come la creatura che la donna ha nel corpo, la quale s'ha a metter fuori non per elezione, ma per necessità.

(A. Graf)

 

Pittura, fotografia, incisione, scultura, installazione, arte digitale, performance e letteratura si incontrano all’unisono in una polifonica armonia, in un insieme di forme materiche o evanescenti, di voci sussurrate o urlanti, di colori cupi o accesi che mostrano la policromia dell’universo femminile, così variegato e al contempo strettamente legato da un furor creativo impellente che nasce dal bisogno interiore di ogni donna di dar voce a sentimenti sopiti, a intime emozioni, alla propria passionalità. Una passionalità vera, autentica, senza orpelli decorativi, priva di fronzoli e di belletti, legata a una Natura ancestrale nascosta tanto a lungo fino a divenire informe, per poi essere ritrovata da mani delicate e forti che, dopo averla liberata e modellata, la consegnano a chi è  assetato di una bellezza che ha in sé la possibilità di denuncia di tutto ciò che è degrado, la volontà di riscatto di un’umanità attonita, incerta, claudicante.

E qui entra in gioco la capacità di queste venti artiste di far recepire e di condividere sensazioni sublimate in immagini dai linguaggi espressivi vari e disparati che svelano la complessità dell’Essere donna, di trasmettere emozioni espresse in una poliedricità di costellazioni facenti parte di un unico universo, che si mostra al fruitore nella sua natura primigenia. E l’artificio lascia il posto all’Arte.

 

Laura Cianfarani e Marilena Di Prospero

 

 

Vernissage: domenica 9 marzo ore 16,30

A cura di Fabio D’Achille

Sede: Museo Emilio Greco, Piazza del Comune, 1 – Sabaudia (LT)

Orari: Da martedì a venerdì 16,00/19,00

Sabato e domenica 10,00/13,00 – 16,00/19,00. Fino al 30 marzo

Info: 393.3242424 – eventi@madarte.it  -  www.madarte.it

Ingresso libero