MAD Odissea Contemporanea 2015 Arte Natura Storia Archeologia & Chrysallidem Festival 2015

Mar 14 Lug 2015
Norma (LT)

TEMA DELL’EVENTO
Dalle Mura Ciclopiche di Norba …bisogna essere giganti per fare Arte?
 
La grande rassegna estiva con cui MAD diffonde l’Arte Contemporanea nei luoghi che accolgono mito e archeologia giunge alla terza edizione. Alle Mura Ciclopiche di San Felice Circeo delle stagioni precedenti si aggiungono le Mura Ciclopiche di Norma e all’Abbazia di Valvisciolo, sopra cui s’ipotizza sorgessero i primi insediamenti dell’Età del ferro: cambia dunque il luogo ma resta l’imponenza delle strutture architettoniche dell’antichità, quando l’Arte era caratterizzata per le dimensioni gigantesche come le mitologiche creature che abitavano le Grotte in cui fece tappa Ulisse. Costruzioni come cinte murarie e roccaforti, dall’indubbio valore artistico, rispondevano ad esigenze belliche; la grandezza delle statue simboleggiava la potenza delle divinità cui venivano offerti sacrifici. È chiaro quindi che l’Arte non è bellezza fine a se stessa o ornamento ma testimonianza della storia umana, dunque strettamente correlata ai diversi contesti storici, politici, sociali, economici. Gli artisti sono uomini, non giganti, le loro produzioni non vanno scisse dalla vita quotidiana, il pubblico non è mai stato formato solo da élite. Il Museo d’Arte Diffusa si struttura proprio nel restituire l’Arte alla collettività, ribadendone il carattere collettivo: questo il senso delle mostre in luoghi extra-ordinari. L’utilizzo di siti archeologici e luoghi pubblici in Musei di contemporaneità, oltre a far dialogare passato e presente, sottolinea l’interrelazione tra l’Arte e il territorio in cui e per cui è nata. Collaborazioni importanti con gli altri eventi del territorio quali il Chrysallidem Festival (Musica Teatro Poesia Letteratura Cinema e Video) e il Festival della Complessità della Compagnia dei Lepini, passando nei luoghi sacri dell’Arte quali il Museo diretto dal Prof. Vincenzo Scozzarella all’Abbazia di Valvisciolo fino ad arrivare di nuovo al mare dove a settembre la rassegna sarà ospitata nell’affascinate location di Torre Fico al Circeo a Villa Aielli.
 
La mostra vede coinvolti 22 artisti e performer e l’allestimento è curato da Fabio D’Achille:
 
 
Paola Acciarino (fotografia), Tommaso Andreocci (disegno e pittura), Ornella Boccuzzi (scultura), Claudio Cantelmi (installazioni fotografiche), Gabriele Casale (disegno e pittura), Antonella Catini (pittura), Cecilia De Paolis (installazione e design), Nazzareno Flenghi (installazioni land art), Renato Flenghi (Scultura installazioni), Pino Genovese (fotografia ed elaborazioni digitale), Aldamaria Gnaccarini (installazioni land art), Maria Griffo (installazioni e scultura), Emilia Isabella (scultura), Giovanni Leonardi (scultura installazioni design), Stefania Romagna (fotografia e performance) Rosy Losito (pittura e installazioni), Gabriele Maschio (performance poesia), Carola Masini (scultura), Cristiano Quagliozzi  (performance e scultura) Maria Antonietta Scarpari (pittura), Marcello Trabucco (pittra installazioni), Stefano Trappolini (pittura e installazioni).
 
La squadra della Scuola Pontina così definita dalla Dott.ssa Marcella Cossu Direttrice Raccolta Manzù di Ardea è coadiuvata inoltre dalla giovane critica Laura Cianfarani e da Rachele de Angelis dell’Associazione Culturale giovanile Calliope che supporta l’Assessorato al Turismo di Andrea Dell’Omo vero ideatore dell’Estate di Norma.
 
Orari e aperture spazi espositivii a Norma
Museo Civico Archeologico
Via della Liberazione
Martedì 10,00-13,00 / 15,00-18,30
Mercoledì 10,00-13,00
Giovedì 10,00-13,00 / 15,00-18,30
Venerdì 10,00-13,00
Sabato e domenica 10,00-14,00 / 15,30-19,00
 
Biblioteca “A. Tomassini”
Discesa ex Barone, 2
Lunedì-Venerdì 8,30-13,30 / 15,30-20,00
Sabato 9,00-13,30 Domenica su prenotazione
 
Info: 393.3242424 www.madarte.it